Tuesday, December 27, 2005

Aforisma della settimana

Ci sono cose che si colgono senza riuscire a dargli un senso.
Poi capita di attribuirgli un significato a distanza di mesi.
Così ho trovato la storia di questa foto scritta tra le pagine di un libro.
E la malcelata voglia di condividerla con qualcuno.


Greenwich Village - New York - Maggio 2005

" Se ami qualcuno che ti ama, non smascherare mai i suoi sogni.

Il più grande, e illogico, sei tu."



13 Comments:

At 27/12/05 5:22 pm, Blogger StarPitti said...

TATTATTIVISSIMO!

E' meglio che prima di commentare ci pensi un pò su.....

 
At 27/12/05 5:23 pm, Blogger StarPitti said...

...quanto ci dovrò pensare...?

Boh, vedremo.

 
At 27/12/05 7:48 pm, Blogger cyngioster said...

certo che poteva incominciare con qualcosa di più semplice !!! come al solito non ha il senso della misura è il solito ESAGERATO! penso che ci metterò un paio d'ora per capire cosa voleva dire...

 
At 27/12/05 7:57 pm, Blogger Union-Jack said...

io mi sono commosso.

 
At 27/12/05 8:16 pm, Blogger StarPitti said...

Caro Cyngioster, prepariamoci ai post lampo della Tatta, 2 su 2.
Arrivano come un fulmine a ciel sereno e lasciano il segno.

Lisa nel cestino...quando muore la fantasia, il desiderio e si smette di sognare...succede...

Ditemelo voi cosa succede?

ps: Redlady ci 6?

 
At 27/12/05 9:36 pm, Blogger Pastaboy said...

Kazzo ma ki è Marzullo!

VABO'!

COMUNQUE quando muore la fantasia, il desiderio e si smette di sognare...succede...che è ora di voltare pagina!

 
At 28/12/05 12:36 am, Blogger Black Paul said...

A mio modestissimo pare.. è una stupenda dichiarazione di amore rispettoso.. foto a parte..

A tutti i comenti che parlano di fantasia e di desiderio rispondo:

Nelle storie c'è sempre una fine...nella vita vera ogni fine è solo un buon inizio...

Per il Tatta: il senso del perchè si colga il significato delle cose a distanza di tempo penso lo si possa evincere in queste righe che seguono:

«Accadono cose che sono come domande. Passano i giorni, oppure gli anni.. e la vita risponde.»

Non dovrebbe suonarti nuova..

Buonanotte a tutti

 
At 28/12/05 1:05 am, Blogger Marco said...

Tatta, posso dire che hai ritrovato quella storia in "Questa storia"?

...la realtà fuori, dietro la porta...bella foto, non l'avevo notata mentre le sfogliavo!

 
At 28/12/05 5:05 pm, Blogger Tattamich said...

Bravi tutti.
Vedo che vi siete impegnati.
Continuate così. E ce la farete.
Un bravo + a black paul che ha indovinato l'autore ed uno marco che ne ha individuato l'origine.

 
At 30/12/05 1:29 pm, Blogger Fedone said...

bellissimo,veramente.
Ma a me,sarà perchè sono un tantino paranoico, viene in mente qualcos'altro;il sacco è pieno di lattine suppongo di birra...sopra il sacco c'è lisa...una bambina,il tutto chiuso fuori dala porta,dalla vita,il risultato di una serata di divertimento,e poi dimenticata.
avete ragione,non sono normale a volte probabilmente...cia cia cia

 
At 4/1/06 9:05 am, Blogger Shopgirl said...

Accadono cose che sono come domande.
Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.

°°°°°

Perché è così che ti frega la vita.
Ti piglia quando hai ancora l'anima addormentata e ti semina dentro un'immagine,
o un odore, o un suono che poi non te li togli più.
E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quando è troppo tardi.
E già sei, per sempre, un esule: a migliaia di chilometri
da quell'immagine, da quel suono, da quell'odore. Alla deriva

"Castelli di rabbia" A. Baricco

Baricco è sempre Baricco. MIa sorella mi ha regalato questo libro nel periodo del mio grande dolore, proprio per la prima frase. In quel momento, io non capivo la mia storia. Non sapevo interpretare la mia vita. Ora le cose non sono perfette, ma il mistero della mia esistenza è meno inintellegibile.

 
At 4/1/06 11:41 am, Blogger StarPitti said...

Grazie Shogirl.

Preziosa...come sempre!

NY152

 
At 4/1/06 2:47 pm, Blogger Black Paul said...

Shopgirl?!?!

Non avrei mai creduto in una tua natura spendacciona!! Ma vado a ricordo.
:-)

Saluti..

 

Post a Comment

<< Home