Thursday, December 29, 2005

dIRE sTRAITS

Vi faccio una domanda cari blogger...
C’è una canzone o una band che Vi ha lasciato il segno?
Per segno intendo quella particolare associazione di idee e di ricordi che riporta indietro i pensieri, che accompagna e accompagnerà per sempre, un periodo particolare della vostra vita.


Tutto cominciò quando una squadra di adolescenti (sto parlando dei primi anni ’90), trascinati dai più smaliziati in fatto di musica, si è lasciata accompagnare anche da questa band, i dIRE sTRAITS.
Mi viene da dire che, chi più e chi meno, nessuno si è potuto sottrarre all’ascolto della loro musica (Metiu docèt, vero Picca?). Ancora oggi c’è chi li ascolta come se fosse la prima volta, e per la prima volta ne parliamo nel blog. Chissà se, a distanza di tanti anni dai loro successi, e dopo qualche anno dal loro scioglimento, qualcuno dei più giovani troverà in alcune delle loro canzoni quello che abbiamo trovato noi quasi 15 anni fa.
La stessa domanda può essere valida anche per libri, film... tutto quello che arricchisce, che lascia un segno.

Giugno - Dicembre 1977 - L'inizio
Meno di un'anno dopo l'uscita dell' "Anarchy in the UK", Mark Knopfler, insegnante (chitarra e canto, nato il 12 agosto 1949), suo fratello più giovane David Knopfler, impiegato (chitarra, nato come suo fratello a Glasgow e cresiuto a Newcastle) e lo studente in sociologia John Illsley (basso, nato il 24 giugno 1949) affittano un appartamento a Deptford, nella parte sud di Londra. Essi cominciano ad eseguire dei brani di Mark e trovano un batterista, Pick Withers, musicista ingaggiato dagli Studios Rockfield di Dave Edmunds…..

Curiosità
Tutto cominciò quando i Dire Straits affittarono un piccolo appartamento della periferia londinese. Una grande scritta lampeggiava sul muro del palazzo "Love Over Gold". Il titolo perfetto per l'album che li avrebbe resi famosi in tutto il mondo.... pensarono.
La nettezza urbana un giorno decise di ridipingere quel muro pieno di scritte! Ma gli abitanti protestarono e fu indetto un concorso per ridisegnare lo storico muro. Così, oggi "Love Over Gold" è non solo il vendutissimo album dei Dire Straits, ma anche un coloratissimo murales di 15 metri realizzato dall'artista Gary Drostle.

L'ultima formazione dei Dire Straits:
Mark Knopfler (chitarra), John Illsley (basso), Phil Palmer (chitarra), Paul Franklin (pedal steel guitar), Chris White (Sax e flauto), Alan Clark e Guy Fletcher (tastiere), Danny Cummins (percussioni), Chris Whitten (batteria).

Discografia
Dire Straits (Maggio 1978)
Communiqué (Agosto 1979)
Making Movies (Ottobre 1980)
Love over gold (Settembre 1982)
Alchemy (Marzo 1984)
Brothers in arms (Maggio 1985)
Money for nothing
On every street (Agosto 1991)
On the night (Maggio 1998)
Live at the BBC
Sultans of swing (the very best)

Il solo Brothers in Arms ha venduto più di 25 milioni di copie…..


12 Comments:

At 29/12/05 2:44 pm, Blogger redlady said...

Considerando che nei primi anni novanta ero un bambina...I Dire Strait li conosco abbastanza bene, sarà che ho due fratelli + grandi di me...Comunque una loro canzone che mi piace da morire e che mi da una carica pazzesca quando sono un po' giù è "Sultan of swings"...
Bellissima!!!!!!!!!

 
At 29/12/05 2:45 pm, Blogger StarPitti said...

;-)

 
At 29/12/05 4:07 pm, Blogger redlady said...

Vedo che il Boss approva!!!
Bene bene, avete fatto un post sul mio mito, il Blasco, avete fatto un post sui Dire Straits, fantastico, ne richiedo uno sui Police, sui Queen, insomma su tutti i gruppi che hanno fatto storia e che a me piacciono particolarmente!!!!
Vi saluto!!!!

 
At 29/12/05 4:53 pm, Blogger Black Paul said...

Pazienza.. paziena..
da domani sono in ferie..
quindi produrrò un bel post..

baciamolemani..

 
At 29/12/05 7:44 pm, Blogger Pastaboy said...

STARPITTI NON SMETTE DI SCAVARE NEL PASSATO . CON MOLTO PIACERE E MOLTA NOSTALGIA MI FA RICORDARE I BEI GIORNI KE FURONO . QUANDO LE ESTATI ERANO INFINITE ED ERANO COSTANTEMENTE ACCOMPAGNATE DA COLONNE SONORE CHE NE SEGNAVANO GLI EVENTI !
OGGI RIASCOLTANDO QUEI BRANI ANKORA MI VENGONO I BRIVIDI E RIASSAPORO GLI ODORI , RIVIVO LE STESSE SITUAZIONI ! PEKKATO KE TUTTO SIA FINITO , MA KE BELLO RITROVARCI ANKORA QUI A PARLARNE DOPO TANTI ANNI !

BRAVO CARLO , BRAVO DAVVERO !

 
At 30/12/05 1:25 pm, Blogger Fedone said...

minkia non hai tirato in ballo nessuno!grandiosi,veramente,bravissimo!
Pastaboy ha centrato il problema, ricorda con piacere il passato,ma vivi il presente con serenità,visto che, per quanto mi riguarda almeno, i bei momenti odierni non oscurano e a loro volta non sono oscurati da quelli del passato,e attendi di assaporare quelli del futuro che sicuram. incontrerai.
cia! Baciamolemanibis

 
At 30/12/05 5:44 pm, Blogger Tattamich said...

Ho ricordi netti legati a quel periodo che io ho vissuto un po' da outsider attraversato com'ero da distrazioni che mi portavano spesso lontano da Cento. Era il periodo dei cappellini da baseball: due fazioni, quella dei New York Yankees e quella dei Detroit Tigers, delle partite a ping pong a casa di Picca e di pallone a casa Balorsi, del cremonitico cremonano in sella a quell'inspiegabile siluro rosso prodotto all'epoca forse in solo esemplare, della lacca di Pastaboy. Di Magnum PI e ho detto tutto. Nessun rimpianto, nessun rammarico il solo piacere del ricordo di giornate passate insieme.

 
At 31/12/05 10:00 am, Blogger cyngioster said...

Un grazie alla Tatta che mi ricorda in momenti di grande forma ( e sopratutto di smisurata ignoranza !!!), il siluro rosso è ancora in garage, ma purtroppo riposano solo le spoglie, è letteralmente esploso e smembrato, del resto andava veramente troppo ! Bellissimi ricordi comunque anch'io, ad esempio un omaggio al TRACTOR della Tatta. ciao a tutte le steline di ieri, diventate oggi STELONI...cia

 
At 31/12/05 2:59 pm, Blogger Union-Jack said...

visto che siamo in tema di "rievocazioni storiche" e di abbigliamento......ma sogno o son desto ? sara' forse un lapsus marzulliano oppure l'immagine che si sfuoca nella mia memoria corrisponde a realta'? che fatica...mi devo concentrare di +, aggiungete i vostri sforzi ai miei.-.-.-.-.-> ECCO ho una epifania (con qualche gg di anticipo) |::> cyngioster arrivare in Piazza del Guercino in sella al suo meccanico destriero in giacca di pelle e salopette......e basta !!! oggi lo stesso gesto procurerebbe un attacco di colite/cervicale.....che tempi....altro che Happy Days (la butto li vediamo chi la raccoglie).

buon anno !
Ujack

 
At 1/1/06 12:28 pm, Blogger Pastaboy said...

siiiii , come no! il gatnde cyngioster con salopette di jeans,kapello a kasketto,giubbotto modello aviatore tipo impero del sole
(quando non era sostituito dal più estivo gilet in pelle nera).Da rikordare anke :
- la mitika kanotta dei lakers ke utilizzava kome pigiama in tutti i kampeggi estivi con la parrokkia
- la indimenticabile espressione
"SCULASON,SCULASON,SCURNEN !" ke si lasciava scappare quando all' orizzonte comparivano prosperose donzelle !

GRANDE CYNGIOSTER !

 
At 1/1/06 2:26 pm, Blogger Union-Jack said...

da post sui Dire a omaggio al sempremitico e soprattutto modesto (lui stesso si definisce ignorante ma chi non lo è?) Cyngioster.
orca pupazza, il gilet mi era sfuggito!

buon anno !!! e che lo SFORZO sia con voi SEMPRE !

 
At 12/2/06 12:37 pm, Blogger Union-Jack said...

volendo riesumare il topic:

ieri sera mi sono guardato "Ufficiale e Gentiluomo" quasi esclusivamente per la scena nel bar in cui per sottofondo ci sono i minuti finali di TUNNEL OF LOVE, assolo di chitarra di mark knopfler incluso.

gran pezzo.

 

Post a Comment

<< Home