Saturday, January 14, 2006

IL RITORNO DEL RE: LA FIORENTINA

Il bando risale oramai al 2001, il 31 marzo per la precisione, quando dietro decisione della UNIONE EUROPEA la famosa bistecca con l'osso era stata irrimediabilmente bandita dalle nostre tavole. La ragione dell'esilio era molto semplice: in tutto europa si registravano casi sparsi di MUCCA PAZZA patologia anche nota come encefalopatia spongiforme bovina (BSE) che ha dato devastanti risultati soprattutto in Inghilterra tra la fine degli anni 80 e la prima meta' degli anni 90. Trattasi tuttora di una patologia non ancora compresa appieno ma che per via della sua natura trasmissibile comporta senza dubbio rischi per la salute umana. E' una patologia subdola con lunghi tempi di incubazione e da qui la scelta di proibire la macellazione e il consumo di carni provenienti da capi con + di 12 mesi e l'obbligo assoluto di rimozione della colonna vertebrale in cui sono presenti le incriminate terminazioni nervose.

Nell'uomo esiste la controparte della BSE e prende il nome di morbo di Creutzfeldt-Jakob che nell'85% dei casi è sporadico e colpisce con una incidenza di uno su un milione. Si tratta di una malattia neurodegenerativa (in pratica le cellule nervose muoiono con conseguente perdita di attivita' motorie ed intellettive) e per la quale non esiste al momento una cura.

E' stato dimostrato che l'agente infettivo della malattia stessa non è nè un virus o altro microrganismo bensi' una proteina - il PRIONE - che tutti noi esprimiamo nel nostro organismo ma che per ragioni non ancora ben chiare comincia a comportarsi in maniera aberrante con catastrofiche conseguenze.

Ora sembra che i controlli effettuati abbiano permesso l'imminente ritorno della beneamata Fiorentina al pieno delle sue potenzialità ovvero non "mutilata" del suo nobile osso e neppure "giovane" visto che ora il bando si spostera' dai 12 ai 24 mesi.

Buon appetito e ricordate.....la vera fiorentina è alta sui 3 centimetri e va cotta una volta sola per parte.

UJACK

Note storiche
lo spunto per il post è in realta' duplice: da una parte il DNA ereditato "dal mi babbo" nato non lontano da dove è nato Leonardo e dall'altra........bhe chiamatela deformazione professionale


aggiunta postuma: a quando una cena sociale ???



9 Comments:

At 15/1/06 4:25 am, Blogger Xbacco said...

MMMMMMMMMMM che buona la Fiorentina.
Ben tornato osso.
Ti aspettavamo con ansia Io e Brunello

Prosit

 
At 15/1/06 12:27 pm, Blogger Marco said...

non salare prima della cottura (a discrezione dopo), "l'è bona da sè" e lasciarla riposare prima di consumarla in modo che i succhi "ritornino" dall'esterno all'interno...ma non solo, quanlcuno dice che se non si recita Dante mentre la si cuoce non è fiorentina. Vuole la sua ambientazione!

 
At 15/1/06 1:27 pm, Blogger Union-Jack said...

"La bocca sollevò dal fiero pasto

quel peccator, forbendola a’ capelli

del capo ch’elli avea di retro

guasto." (vv. 1-3)

 
At 17/1/06 10:48 pm, Blogger Union-Jack said...

solo cosi' pochi estimatori della succulenta bistecca ? non ci voglio credere !

 
At 18/1/06 9:51 pm, Blogger giuggio said...

bè se la metti su questo piano allora rendi impossibile fischiettare con aria distratta e assumere un'atteggiamento distaccato... pensa che io divido il mondo tra chi la vuole well done o chi la preferisce bella sanguinolenta: mi sembra di capire cose del carattere molto più ad esempio che da un esame grafologico. A te come piace di più? speta che prendo un taccuino per gli appunti...
ah by the way, chiedi al tu babbo un indirizzo interessante sul tema. Disponibileaglispostamenti06

 
At 21/1/06 1:12 pm, Blogger Union-Jack said...

la "fiorentina" è nata al sangue, ovviamente non a tutti piace cruda ma internamente deve almeno rimanere quel colorito rosato.
se vai in certi posti e la chiedi ben cotta.....aspettati reazioni strane, del tipo chiamate la neuro che qui abbiamo uno fuori di testa

procurero' qualche indirizzo valido a breve

 
At 21/1/06 5:07 pm, Blogger giuggio said...

ben per me è rimarchevole in un posto che si chiama DA MARISA mi pare. uscita roncobilaccio sugli appennini. ogni volta che vado a roma in macchina o a firenze o chennesò persino a prendere il traghetto per la sardegna faccio la schifosata di fermarmi a mangiare lì. non importa a che ora. cioè possono essere le undici di mattina le quattro di pomeriggio o le sette di sera o le undici di sera non importa... un tavolo se faccio gli occhioni da bambi lo trovo sempre. e allora dai di ribollita e fiori di zucca fritti e agnello al forno o a scottadito cone le patatone al forno mhmhmhm ma LEI ... LEI ci deve essere sempre. obbligo i poveretti che mangiano con me a differenziare la comanda perchè sono maialamente curiosa, ma LEI è un must. e guarda che il primo indirizzo te l'ho dato io. aspetto con trepidazione che tu contraccambi.

 
At 21/1/06 7:56 pm, Blogger Union-Jack said...

io li non ci sono mai stato ma non sei la prima a nominarmelo, se non sbaglio è il classico posto da camionari.

mancando dall'italia gia' da mo' la mia dieta si è modificata di conseguenza.

comunque ogni promessa è debito, aspettatevi l'indirizzo

 
At 22/1/06 5:37 pm, Blogger giuggio said...

sgondamì non è esattamente il classico posto da camionisti, ma anche se lo fosse la cosa non mi disturberebbe punto, anzi.
l'unica cosa che mi uccide di quei posti lì è la terribile televisione perennemente accesa.
del resto, essendo io ormai definitivamente una post-nouvelle cousine e una post-fusion etno-chic, quella che cerco è la VERA cucina territoriale, senza filtri e, scusa se mi viene da vomitare a questo termine, senza "RIVISITAZIONI & ALLEGGERIMENTI". BLEAH!!!
cmq devo fare unerrata corrige:
NON è roncobilaccio ma barberino del mugello.
e attenzione: non andare da cosimo, che è buono pure ma più pretenzioso e più inutilmente caro e poi mette la fiorentina sulla piastra calda quando la porta in tavola cosicchè continua a cuocersi oltre il punto perfetto, ma nel posto più a destra nel piazzalone fintamente da camion.
adesso che ho precisato il mio lato vergine tira un sospiro di sollievo. a là prossien.

 

Post a Comment

<< Home