Sunday, January 22, 2006

Spunti di riflessione.. notturni

Ho trovato queste poche righe in un libro che sto leggendo in questi gorni.
Dopo una allegra serata con amici, parlando e discutendo anche di tecnica, ma soprattutto di tecnologia.. mi è capitata sotto agli occhi come un monito..
Dopo giorni passati a ragionare su tecnologie wi-fi, dongle USB, protocolli IEEE, PDA.. e tante altre travolgenti menate varie, mi tolgo il cappello a fronte di questa verità tautologica. Poi, ognuno di noi, ha il suo intimo rapporto privato con la tecnica e la tecnologia..


La tecnica, nella sua essenza, è qualcosa che l'uomo di per sé non è in grado di dominare.


Martin Heidegger, Ormai solo un dio ci può salvare
Guanda, Parma 1987



Per chi ne avesse voglia, consiglio un modesto approfondimento su Heidegger oppure una visita a questa raccolta di articoli

7 Comments:

At 22/1/06 3:38 am, Blogger Xbacco said...

Io ho visto cose che voi esseri umani nemmeno immaginate.

Prosit

 
At 22/1/06 12:11 pm, Blogger Union-Jack said...

colgo la palla al balzo.

il concetto di tecnica/tecnologia è -a mio avviso- vox media. Mi spiego: non porta intrinsicamente significato o connotazione positiva o negativa (un po' come in latino la parola "fortuna" che a seconda del contesto in cui viene inserita significa buona o cattiva sorte). non stiamo parlando di progresso o regresso a cui possiamo associare facilmente un significato.

la tecnica/tecnologia è uno strumento non un fine a se stesso. La scoperta dell'atomo e la fusione atomica ? se facciamo una bomba è un conto ma se produciamo energia pulita il discorso cambia.

i cellulari? il ragazzino di 6 anni con 50 euro di credito oppure la telefonata che ti salva la vita (ricordo di un bambino andato a caccia con il babbo che si è sentito male e il bimbo stesso ad avere contattato i soccorsi) ?

il problema se lo si vuole considerare tale è L'UOMO ! i suoi istinti primitivi e le sue spinte negative come l'invidia, la rivalita', l'avarizia.

se non la pensassi cosi' alla mattina non mi smenerei nemmeno nell'andare a lavorare (sabati & domeniche comprese).

 
At 22/1/06 3:21 pm, Blogger redlady said...

Sei sicuro che il Demerara degustato con il ciccolato non abbia avuto effetti strani su di te? O è stata l'acqua gasata con il limone? Voi non mi vedevate, ma io vio tengo d'occhio!!!!

 
At 22/1/06 3:32 pm, Blogger Black Paul said...

Sono giorni di cambiamento ed ogni tanto il cambiamento non giova alla mia salute psicologica...

il Nation della Guiana (Demerara 12 anni) mi fa meno male che la San Pellegrino con il limone..

B-)P-)

 
At 22/1/06 3:34 pm, Blogger redlady said...

sei sicuro? Comunque ogni tanto cambiare fa bene, aiuta a riflettere su tante cose che in certi momenti dai per scontato!!!

 
At 22/1/06 5:02 pm, Blogger Union-Jack said...

OT EHI PAUL,

io ti consiglio un chinotto in tempi di crisi funziona sempre e mi sembra pure una buona via di mezzo tra rum e acqua.

poi fai tu

per xbacco: e chi dice che NOI della ciurma del Capitano siamo UMANI ???

 
At 23/1/06 8:20 am, Blogger Babba said...

E meno male che dovevi andare a letto subito....

 

Post a Comment

<< Home