Tuesday, March 28, 2006

I commercianti ringraziano...

Beccatevi l'ultima del Cofferone. Commentino pure lor signori...

BOLOGNA

5 euro al giorno per entrare in centro

Nuove tariffe per chi non ha il permesso di accesso. Ma si potrà fare solo per tre vole al mese





BOLOGNA, 28 MARZO 2006 - Da fine aprile entrare nel centro storico di Bologna senza il permesso per i residenti costera' 5 euro al giorno. Ma lo si potra' fare solo per tre volte al mese e solo se gli accessi previsti per quel giorno non sforeranno la soglia del 2% rispetto alla media. E' questa la garanzia chiesta (e ottenuta) dalla Margherita che ha l'ok al provvedimento, licenziato oggi dalla Giunta guidata da Sergio Cofferati, dopo le perplessita' manifestate a piu' riprese all'interno della stessa maggioranza. L'altro biglietto, quadrigiornaliero (da 96 ore), costera' invece 12 euro. L'assessore alla Mobilita', Maurizio Zamboni, conta di fare partire i ticket a pagamento per il centro (acquisto in edicola e tabaccheria come per il "Gratta-e-sosta", poi una telefonata o un sms per comunicare il numero di targa) gia' dalla fine del prossimo mese. "Spero che si possa attivare il sistema entro la fine del mese di aprile", confida l'assessore al termine della riunione di giunta. Tra i pilastri della delibera approvata questa mattina (ma lungamente discussa nei giorni scorsi con l'assessore Dl alla Sanita', Giuseppe Paruolo) l'incompatibilita' tra il biglietto giornaliero e il quadrigiornaliero nello stesso mese, visto che il limite per gli ingressi "eccezionali" e' di tre volte al mese mentre la somma dei due ticket darebbe cinque giorni. A cio' si aggiunge la soglia del 2% sugli accessi del giorno feriale medio, dunque circa 38 mila-40 mila accessi: se e' previsto il superamento di quel limite per un dato giorno, pari a circa 800 ingressi, il Comune blocchera' la concessione dei permessi per quel giorno. In pratica l'automobilista si sentira' rispondere dall'Atc (che gestira' tutto il sistema con l'aiuto di Sirio) che "non c'e' piu' posto per quel giorno". Inoltre l'ingresso a pagamento "non supera gli eventuali provvedimenti straordinari", spiega Zamboni cioe' ad esempio la pedonalizzazione della domenica o eventuali blocchi.

15 Comments:

At 29/3/06 8:11 am, Blogger Babba said...

Un nuovo contributor! Welcome!!

Una domanda mi sorge spontanea. UN povero cristo che debba andare a Bologna la machcina dove la lascia?? Sino a dove si estende la limitazione all'ingrsso della città??
Trovo giusto salvaguardare l'aria delle città, ma forse queste trovate sono solo un sistema per battere cassa, come fanno oggi con autovelox, controlli accessi targhe...etc etc.!!!
Vivere nelle grandi città sta diventando sempre più invivibile!!
Saluti!!!

 
At 29/3/06 8:56 am, Blogger Ambisinistro said...

Concordo con l'osservazione di Babba. Ho la sensazione che questo tipo di provvedimenti sposterà ulteriormente la "vita commerciale" fuori dal centro di Bologna aggravando di fatto il degrado della città. Mi riferisco, in particolar modo, alla consegna di sempre più vaste aree urbane alla delinquenza...

 
At 29/3/06 4:16 pm, Blogger Black Paul said...

Pur facendo riferimento ad una realtà molto più modesta (al Final) da quando sono state messe alcune zone del centro con posteggio a pagamento.. l'economia del paese si è decisamente decentrata..
Quindi avvallo la tesi di Ambisinistro che prevede tale epilogo.. e tutti gli altri aspetti che ne derivano..

--off topic--
..mi avevano assicurato che Ambisinistro non si sarebbe fatto vivo a lungo nonostante l'invito al Blog.. sono contento che questo non si sia verificato.. Bienvenido..

have a good blog

 
At 29/3/06 4:49 pm, Blogger Ambisinistro said...

Black Paul, grazie per il benvenuto! :-)

Per quello che riguarda la zona interessata dal provvedimento, salvo smentite, modifiche dell'ultimo minuto o retromarce, si dovrebbe trattare della zona coperta dal "servizio" Sirio.

 
At 30/3/06 8:08 am, Blogger Babba said...

Bene, continueranno a spillarci soldi con i parcheggi a pagamento che costano quanto una notte al' Grand Hotel.

E' vero che è stracomodo arrivare in centro parcheggiare ed essere vicini al luogo dove uno deve andare.
D'altra parte è altrettanto piacevole poter girare in una città con l'aria respirabile (Uotpia??) e senza troppo traffico. Un'idea potrebbe essere quella di una serie di parcheggi e di navette (gratuiti) che dalla periferia portano sino in centro. Opure, per chi opta per una maggiore libertà, una serie di veicoli Elettrici o poco inquinanti (a pagamento).

Così come è descritta l'iniziativa a Bologna, mi ripeto, sembra il solito sistema per batter cassa. Si fa la regola, si concedono i permessi e si fanno le multe!! Comodo, anche io in questo modo forse riuscirei a ripianare le casse dei Comuni.

Ma forse sono troppo cattivo io. Sarà che ultimamente ci si imbatte in strumenti (definiti di prevenzione) sistemati apposta per infilartelo 1-nel deretano 2-spillarti tanti Euri!!

Porchimmondocheciòsottoipiedi!!

 
At 30/3/06 8:13 pm, Blogger missmaggia said...

E bravo Cofferati! vorrei postare un commento sulla questione, essendo inserita professionalmente nell'ambito dei Lavori Pubblici (prima a Finale Emilia e poi a Cento)...
l'urgenza di adottare provvedimenti per migliorare la viabilità e l'accessibilità ai centri storici è grave.
E non la si risolve certamente con soluzioni chiaramente orientate a rimpinguare i bilanci comunali!
Prima di vessare i cittadini con fantasiosi pedaggi (3 volte al mese?) ed inventarsi formule del tipo 'entri 3, paghi 2', non bisognerebbe potenziare i necessari servizi, quali il trasporto pubblico o i parcheggi?
ed incentivare gli impianti a gpl o metano o formule come il carsharing?
Non si può limitare il cittadino nei suoi spostamenti, se non gli si offrono valide alternative all'unico mezzo rimasto efficiente, l'automobile!!!!

Per BP: gli ho messi io i parcheggi a pagamento a Final! scherzo...
comunque sono una loro fautrice: anche a Cento servirebbero, almeno in un'area circoscritta! una macchina non può rimanere in via Guercino dalla mattina alla sera, andando a cambiare ogni ora il disco orario! e se devo andare a prendere l'ape da cencio, come faccio?

ciao a tutti!!!

you're welcome, Ambsinistro!

 
At 30/3/06 8:27 pm, Blogger StarPitti said...

Fai come me, pargheggi in area pedonale di fronte alla CRC, tanto per farvi capire come sia possibile fare qualsiasi cosa a Cento.

L'organo di controllo, nel nostro comune, è solo un parassita. mai preso una multa a cento. Disco orario, scusate ma non l'ho nemmeno in macchina.

A Bo non mi azzardo nemmeno, 2 volte si 2, a parcheggio scaduto ho preso la multa. Una anche l'altro giorno. E non ho fatto di certo storie ccon gli ausiliari che erano a 2 metri da me. Chi sbaglia paga.

A Cento, chi sbaglia vince un altro giro. Spero che mettano le zone residenziali e i parcheggi a pagamento su tutte e le vie principali. Non vedo l'ora!

;-S

 
At 30/3/06 8:47 pm, Blogger Ambisinistro said...

Grazie MissMaggia per il benvenuto! :-)
Mi trovo di nuovo in accordo con Babba, sopratutto per quanto riguarda le auto elettriche. Lavoro in una azienda del settore "veicoli elettrici" e sono testimone di esperimenti ottimamente riusciti in tal senso, per citarne qualcuno: a Capri con scooter ed auto elettriche a noleggio, a Roma con autobus elettrici ed in alcune località della balneari Spagna dove sperimentano navette elettriche. Inoltre, non esiste solo la trazione elettrica, ma si potrebbero ridurre sensibilmente le emissioni dannose (CO2 a parte) con GPL e Metano. Sembra incredibile, ma la maggior parte delle emissioni nocive sono causate dagli scooter, furgoni, dagli stessi mezzi pubblici e, soprattutto, dall'impianti di riscaldamento... Pensandoci bene, le uniche auto (private) che possono circolare liberamente in città sono dotate di catalizzatori, filtri FAP e bassissime emissioni... Per quello che riguarda il traffico, ovviamente, il problema non si risolve in questo modo.

Però, non mi sembra che il problema principale delle amministrazioni locali sia il traffico: come fa notare Starpitti, la situazione centese è emblematica in tal senso.

Un solo esempio: una nuova palazzina di 88 appartamenti in costruzione in via Gennari (nota bene: una via strettissima e a senso unico con un giro dell'oca obbligato per immettersi nella circonvallazione...). Pensate all'impatto sulla circolazione cittadina che porterà tale intervento.

Si specula sull'edilizia e poi si mettono i balzelli contro la congestione del traffico...

 
At 30/3/06 9:20 pm, Blogger Babba said...

Dillo a Me Ambisinistro che ce l'ho a 15Mt da casa. Non sto scherzando. Quando ho visto il progetto mi sono cagato addosso. Già adesso rientrando a casa ad ore normali è impossibile trovare parcheggio, figuriamoci quando sarà finita la costruzione. La cosa che mi consola (almeno lasciatemi sperare) è che ci saranno i garage sotterranei...ripeto lasciatremi sperare!!!

In merito alla viabilità di via Gennari no comment. Ogni volta che devo immettermi in via Ugo Bassi rischio di tirare sotto un ciclista perchè ci sono macchine parcheggiate praticamente in mezzo all'icrocio, e uscendo con il muso della macchina rischio sempre che me lo porti via un furgone che arriva ai 300KM (però mettono il velox sulla circonvalazione dove ci sono i 70Km..nn fatemi dire altro çç*++*@@@)
Scena analoga l'immissione in via Matteotti, se poi è la sera con il Minimostorico imballato, non ci provo nemmeno a girare a Dx!! Impossibile.

Una mattina, durante le ferie natalizie ho fatto presente la situazione ad un vigile...la risposta "E' ma noi ogni tanto passiamo, ma se le mettono sempre...." Mia risposta " E' ma se voi passate più spesso anche qui e non solo in piazza...magari eviterei di stendere un nonno ogni volta che esco.."

Dopodichè mi femo,altrimenti m'arrabbio da bon,

 
At 30/3/06 9:46 pm, Blogger missmaggia said...

Pienamente d'accordo con Ambsinistro!
ma addentrarci nella questione della speculazione edilizia a Cento richiederebbe 100 post!
comunque gli spunti di riflessione sono davvero innumerevoli!

è ancora possibile uno 'sviluppo sostenibile' per Cento? o è già tardi?

ai posteri....

 
At 31/3/06 1:27 pm, Blogger Black Paul said...

--off topic--
A missamaggia darò fuoca all'auto.. ovviamente solo se sarà posteggiata in un parchegio a pagamento..

 
At 31/3/06 7:01 pm, Blogger Morgan said...

Bologna sta cambiando, e non poco.
Domenica prossima sarò in quella meravigliosa città, per fortuna senza auto...!

Morgan

 
At 2/4/06 10:37 am, Blogger Pastaboy said...

ma ragazzi! in questo momento mi sembro un po' beppe grillo !
lo avevo pronosticato.
Infatti tempo fa in una normale discussione tra amici ritenevo esagerato il costo sotenuto la sera prima per parcheggiare al sicuro la makkina nel parkeggio sotteraneo di P.zza 8 agosto a BULOGNA ( EURO 4,50).
In conclusione , mi ricordo benissimo , dissi che forse se il sindaco avesse fatto pagare un pedaggio di ingresso alla citta' forse la " ladrata " sarebbe stata piu' palese ma non accettabile!
Ma cazzo ! ci siamo arrivati .... il cinesino ci ha accontentati tutti !
Bravo coffe io al sabato mi sa ke me ne vado dai cugini ferraresi ke se mi permetti hanno ankora una citta' a misura di uomo nella quale si riesce a circolare tranquillamente a piedi senza alcun problema !

 
At 2/4/06 12:24 pm, Blogger Union-Jack said...

ho capito che l'unico pirla che ha preso la multa a Zent sono IO !!!!!

bela PASTA !

 
At 4/4/06 8:20 pm, Blogger Fedone said...

benvenuto ambisinistro!

la lasciate in certosa e prendete la navetta,altrimenti vi districate per la zona universitaria come faccio io.cmq è una rapina!

 

Post a Comment

<< Home