Monday, March 13, 2006

Paperon de Paperoni... secondo Forbes

Per il dodicesimo anno consecutivo, Bill Gates con i suoi 50 miliardi di dollari si è confermato come l'uomo più ricco del mondo.

Ad affermarlo è ancora una volta la classifica annuale dei più opulenti stilata dall'autorevole magazine Forbes che anzi nota come rispetto all'anno scorso Gates abbia staccato il suo "diretto inseguitore", l'amico di lunga data Warrem Buffet, la cui fortuna è valutata in 42 miliardi di dollari.

La donna più ricca, sempre secondo questa classifica, è invece Liliane Bettencourt, ereditiera de l'Oreal. La Bettencourt si pone al sedicesimo posto globale con 16 miliardi di dollari

Nelle prime dieci posizioni, un tempo quasi monopolizzate dai grandi della tecnologia, si fanno vedere "nuovi" nomi e volti impegnati in altri settori. A "resistere" è Paul Allen, co-founder di Microsoft e imprenditore tecnologico su diversi fronti, salito nell'ultimo anno dalla settima alla sesta posizione.

Più giù si trovano i nomi di Micheal Dell, fondatore dell'omonima azienda costruttrice di PC, la prima al Mondo, che deve "accontentarsi" di 17,1 miliardi di dollari e Larry Ellison, CEO di Oracle, "fermo" a 16 miliardi.

Le cronache poi segnalano che al 26esimo e 27esimo posto si trovano i fondatori di Google, Sergey Brin e Larry Page, rispettivamente con 12,9 e 12,8 miliardi di dollari.

Il primo italiano, al 37esimo posto, è Silvio Berlusconi, valutato 11 miliardi di dollari.

Spiccano poi altri italiani eccellenti, lascio a voi scorrere la lista. Anzi cercate Giorgio Armani, forse vi sorprenderà.

Ma come spendono i propri soldi i miliardari? Il tycoon dell'acciaio Lakshmi Mittal, ad esempio, non ha badato a spese quando la propria figlia si è sposata. Ha organizzato l'alloggio per ben 1000 invitati a Parigi, e si è "permesso" di affittare nientemeno che la reggia di Versailles.
Non contento, ha comprato una villa a Londra per 128 milioni di dollari, la quale risulta ad oggi essere la residenza privata più costosa al mondo.
Nel 2005, ben 2,7 milioni di americani hanno guadagnato più di un milione di dolari. Il tipico milionario americano è mediamente un uomo di 57 anni, sposato e con tre figli.

E' una notte buia e tempestosa. Bill Gates si aggira per i corridoi della Microsoft Corporation assetato di.. Coca Cola! Arriva al distributore ma l'uomo più ricco del mondo non ha monetine per comprarsi una lattina di Coca Cola.

Il video risale a circa 10 anni fa (non fatevi ingannare dalle apparenze: Gates è da 12 anni l'uomo più ricco del mondo!) ed è stato realizzato come pubblicità tv per la Coca Cola. (è comunque un video poco noto!)

Altra nota: Microsoft Corporation distribuisce GRATUITAMENTE ai suoi dipendenti quasiasi tipo di bevanda: dal caffe alla Coca Cola. Forse proprio per evitare questi spiacevoli inconvenienti?

Fonti: deluxeblog.it - Punto-Informatico

3 Comments:

At 13/3/06 11:05 pm, Blogger Union-Jack said...

premetto che non sono un anti-microsoft ma gia' che siamo in tema questa merita (perdono se è vecchia!)

"Un povero disoccupato presentò domanda di assunzione presso la Microsoft come pulitore di cessi.

Il direttore del personale lo convocò e, dopo un rapido test attitudinale, gli disse: "Lei è assunto. Mi fornisca la sua e-mail
per inviarle il contratto di lavoro ed il mansionario."

Il poveretto, perplesso, rispose che non aveva il PC e che, quindi, era
privo di e-mail. Ed il direttore del personale: "Allora mi dispiace: se
lei non ha una e-mail virtualmente non esiste e, quindi, non posso
assumerla..."

Il poveraccio, disperato, uscì dalla sede della Microsoft, senza sapere
cosa fare e con solo dieci dollari in tasca. Si diresse verso un
supermercato e comprò una cassa di dieci chili di fragole. In poche
ore, vendette tutte le fragole al dettaglio passando di porta in porta e duplicò il capitale iniziale entro mezzogiorno. Sorpreso ed entusiasta,
ripetè l'operazione tre volte e rientrò a casa con sessanta dollari. A quel punto si rese conto che quel sistema gli avrebbe permesso di
sopravvivere e, allora, vi si applicò in via continuativa, uscendo
sempre prima la mattina e rientrando sempre più tardi la sera. Così
facendo, triplicò e quadruplicò il capitale ogni giorno.

In poco tempo si comprò un carretto per aumentare il volume di lavoro e,
successivamente, lo cambiò con un camioncino. Cosicchè, in capo ad un
anno divenne il titolare di una piccola flotta di automezzi propri. Dopocinque anni, era diventato il proprietario di una delle maggiori reti di distribuzione di derrate negli USA.

A quel punto, pensando al futuro della famiglia, decise di assicurarsi sulla vita. Chiamò un broker per stipulare una polizza. Questi, al termine della conversazione, gli chiese l'indirizzo e-mail per inviargli
il prospetto assicurativo. Il nostro uomo gli rispose che non lo aveva.

"Che strano" commentò l'assicuratore. "Lei non ha una e-mail ed è riuscito a costruirsi un impero. Si figuri dove sarebbe ora, se la avesse avuto!".
L'uomo ci pensò su e poi rispose "...A pulire cessi alla Microsoft!"

Morale n.1:
-Internet non risolve tutti i problemi della vita

Morale n.2:
-Se non hai un e-mail ma lavori molto puoi diventare milionario lo stesso

Morale n.3:
-Se hai ricevuto questo messaggio via e-mail... sei più vicino a pulire cessi che a diventare un milionario...e questo era il mio caso.

 
At 14/3/06 8:16 am, Blogger Babba said...

Vagazzi, si sono scovdati di insevive anche me in classifica!!! Ho infatti pvegato di non appavive...sono un timido!!!

Spettacolare il filmino!!

 
At 15/3/06 1:41 pm, Blogger Fedone said...

che figata il filmino!!!
bella jack!mi è piaciuta un sacco sta storia,non la conoscevo!

 

Post a Comment

<< Home