Thursday, February 22, 2007

ANVEDI! SE MENANO!!

Se il Comune diventa ring...

Pare proprio che il portavoce del Sindaco del Comune di Cento abbia un modo di comunicare tutto suo: già famoso per la secchiata di letame addosso a Canelli, ora prende a insulti e calci il Vicesindaco, ovvero praticamente il suo datore di lavoro. Verrebbe da dire "tanto bello quanto intelligente". Che tristezza, povere istituzioni locali, prese a pedate nei....Ok, siamo per carnevale, va bene, però....
Sintetizzo brevemente i fatti come li abbiamo letti sui giornali e come ce li hanno riferiti alcuni presenti. Alberti incontra in Comune Gallerani, in presenza del Sindaco, e iniziano a discutere su questioni (pare) di secondaria importanza, quando (non è del tutto chiaro il perchè) Gallerani ha preso a spintoni Alberti e alla fine gli ha tirato un paio di schiaffi e un calcio. Intanto gli impiegati che, sentento i rumori, si sono affacciati dagli uffici, hanno chiamato il 112. I carabinieri sono arrivati ed hanno accompagnato Alberti in ospedale per un controllo, dopodichè lui si è recato in caserma per la denuncia. Questa la "cronaca".
Gallerani minimizza, parlando di semplice discussione "maschia", Alberti dichiara "in Comune o lui o io". Considerando che Alberti è il Vicesindaco e Gallerani portavoce di Tuzet, la convivenza la vedo un po' stretta. Che dire? Siamo amministrati dalla ditta "TopoGigio & amici dei fumetti", temo, perchè questi sono veramente episodi che hanno qualcosa di surreale. Ok, la politica italiana non è nuova ad alterchi anche maneschi in parlamento, ma di solito ci si menava tra comunisti e missini, to', non tra due dello stesso partito, non tra Vicesindaco e dipendente comunale! Facciamo un esperimento: andate dal vostro capo e anche voi, chessò, dategli due sberle, o una martellata su un dito, poi fate un post e raccontateci com'è andata!
Lascio agli internauti ogni ulteriore commento (anche se l'episodio si commenta da sè). Ecco una sintesi dell'articolo del Resto del Carlino relativo alla vicenda (il titolo linka all'articolo intero):
CENTO, RISSA IN COMUNE
VICESINDACO RICOVERATO
AN CHIEDE LE DIMISSIONI
La lite è scoppiata tra Alberto Alberti e Mirco Gallerani, portavoce del sindaco. Dopo la rissa, che ha scatenato le proteste di maggioranza ed opposizione, è stata sporta denuncia per aggressione da Alberti. An ha chiesto le dimissioni di Gallerani

Cento, 21 febbraio 2007 - E' ormai un caso politico: le botte tra il vicesindaco di Cento, Alberto Alberti e Mirco Gallerani, portavoce del sindaco, sono al centro di un'aspra polemica nella cittadina ferrarese.
Dopo la zuffa, oggi la segreteria di An di Cento, il partito di riferimento della giunta e del sindaco Flavio Tuzet e dello stesso portavoce-addetto stampa Gallerani, ''solidarizzando'' con il vicesindaco Alberti, ha chiesto formalmente ''la sospensione cautelare del responsabile di questi inaccettabili ed inqualificabili fatti, in attesa dell'inevitabile procedimento disciplinare da parte dell' Amministrazione comunale di Cento''.
Lo scontro è avvenuto ieri mattina, nell'ufficio del sindaco nel municipio di Cento, e oggi ha registrato le reazioni del mondo politico centese e anche ferrarese, visto che a Ferrara lo stesso consiglio provinciale ha espresso solidarietà al vicesidaco Alberti, che ha anche il ruolo di consigliere provinciale.
[...] la zuffa (qualche spinta, un paio di schiaffi e persino un violento calcio ben assestati da Gallerani ad Alberti), è stata l'epilogo di una discussione cui ha fatto da testimone lo stesso sindaco.
Il sindaco ora dovrà valutare, dopo aver sentito i due protagonisti, cosa fare e che posizione istituzionale e politica adottare. La lite è degenerata a tal punto che e' stato necessario l'intervento dei carabinieri, un ricovero in ospedale di Alberti e la denuncia per aggressione.


5 Comments:

At 22/2/07 3:32 pm, Blogger StarPitti said...

Non ti potevi presentare meglio di così!

Benvenuto McM.

....dopo commento... seriamente!

cia

 
At 22/2/07 6:40 pm, Blogger ilaria said...

AHIME'...SIAMO AL PUNTO CHE NON POSSIAMO SPERARE DI AVERE UN COMPORTAMENTO CORRETTO E CIVILE NEPPURE DAI NOSTRI AMMINISTRATORI SE LO SPETTACOLO OFFERTO A LIVELLO NAZIONALE - PARLAMENTARE è QUELLO CHE QUOTIDINAMENTE SI OFFRE AI NOSTRI OCCHI, VISTI GLI ULTIMI SVILUPPI...
COSA CI TOCCHERA' IN SORTE ANCORA?

 
At 22/2/07 11:26 pm, Blogger DM in pausa said...

Beh la mia teoria è che Cento, nelle sue manie di grandezza, non possa non avere il suo siparietto che ricalca le notizie (inter)nazionali...
In tempi di crisi di governo e violenza negli stadi, almeno una rissa in Comune non poteva mancare. Ma gli esempi potrebbero sprecarsi.

E' bello vedere come ci siano modi diversi di intendere la "lotta politica": qualcuno prende le parole più alla lettera di altri!

 
At 23/2/07 10:26 am, Blogger StarPitti said...

Bene, si fa per dire...
Personaggi loschi della vita politica centese trovano sempre e comunque modo di riciclarsi nelle varie "legislature" comunali. Il lupo perde il pelo ma non il vizio. E non si capisce bene se il lupo sia l'aggressore o il cittadino che elegge i propri rappresentanti.

E questo è un commento sul personaggio che dichiara MASCHIA un'aggressione. Non sarà che soffre della sindrome del Pene minorato. PENUS-MINORS per chi ha fatto l'ITIS come me....

Per quanto rigarda la discussione a più alti livelli (perchè stiamo spalando la merda sul fondo del barile), parafrasando il mio amico e compagno di ITIS Bubba..." Ognuno al mondo ha il portavoce che si merita!" (anche se al posto di portavoce citava ben altro).

Certo è che il povero Alberti, che si erge sempre molto al di sopra della sua carica fiero delle sue amicizie(almeno per quello che si racconta) è stato preso sicuramente alla sprovvista. Un uomo come lui, combattente nato, perde una battaglia ma non la guerra. Peccato che la guerra sia fraticida.

Il tutto per concludere con un piccolo pensiero: centesi con manie di grandezza o meno, vi dico che questo accade quando il comandante delle truppe non ha l'autorità nè le capacità per comandare. E il fuoco amico la fa da padrone.

Centesi: "Ognuno ha il sindaco che si merita" e se sento dire in giro.... era addirittura meglio la Bregoli ... a me vien da pensare che piuttosto NIENTE.

Spendiamo sicuramente meno.

A proposito, sapete chi è il city manager? Io si.

 
At 24/2/07 3:23 pm, Blogger Ambisinistro said...

Lo sappiamo. Mi riallaccio all'osservazione del DM in pausa (che saluto amorevolmente e al quale domando se abbia mangiato bene al Pane e Vino per il compleanno della consorte) ed, in effetti, anche a livello nazionale le botte non mancano, come insegnano i compagni dissidenti come l'onorevole Rossi dei Pdci. Che i suoi compagni di partito abbiano preso spunto dal sig. Gallerani, tenendo conto dell'eco mondiale che investe le vicende del nostro stimatissimo carnevale? Non è che anche noi siamo diventati un esempio ambito da imitare?

 

Post a Comment

<< Home